Disposizioni Anticipate di Trattamento - DAT

Le Disposizioni anticipate di trattamento (DAT), conosciute anche come Testamento biologico, sono state introdotte nell’ordinamento giuridico italiano, con la Legge n. 219 del 22 dicembre 2017, in vigore dal 31 gennaio 2018. Il Ministero della Salute, con D.M. n. 168 del 10.12.2019, ha attivato la Banca Dati Nazionale per trasmettere le DAT.

Il Comune di Copparo (prima della Legge n. 219/2017), ha attivato, con delibera di Consiglio Comunale del 2011, un servizio di raccolta dei testamenti biologici.
Tale registro verrà mantenuto in quanto compatibile con la nuova normativa e quindi ai documenti depositati presso il Comune prima della data di entrata in vigore della legge, si applicano le nuove disposizioni normative e pertanto non devono essere ripresentati. 

 

DAT
Per Disposizioni anticipate di trattamento, si intendono gli atti con i quali una persona maggiorenne e capace di intendere e di volere (in previsione di una eventuale futura incapacità a prendere decisioni in autonomia e dopo aver acquisito adeguate informazioni mediche sulle conseguenze delle proprie scelte) esprime le proprie intenzioni in materia di trattamenti sanitari, il consenso o diniego rispetto a accertamenti diagnostici o scelte terapeutiche e l'eventuale nomina, con atto scritto, di una persona di fiducia che la rappresenti nel rapporto con il medico e gli ospedali.


Le Dat possono essere rese:

    •    tramite atto pubblico o con scrittura privata autenticata, entrambe da redigersi presso un notaio;
    •    tramite scrittura privata presso l'Ufficio di Stato Civile del proprio comune di residenza;
    •    tramite scrittura privata da consegnare direttamente presso le strutture sanitarie che abbiano regolamentato la raccolta delle DAT; 
    •    per i cittadini all’estero, presso gli Uffici Consolari italiani (nell’esercizio delle funzioni notarili).

Deposito delle DAT 

Per procedere al deposito delle DAT  è necessario fissare un appuntamento all’Ufficio Stato Civile al n. 0532 864603.

   
Costo
Il deposito delle DAT è gratuito..



Informazioni
L'interessato (disponente) deve presentarsi di persona insieme all'eventuale fiduciario (entrambi muniti di un documento d'identità valido.

Il fiduciario può accettare l'incarico tramite la sottoscrizione delle DAT oppure nomina e accettazione possono avvenire con atti successivi.

 
Il Fiduciario

Il fiduciario potrà rinunciare al proprio incarico comunicandolo al disponente con atto scritto. Sarà cura del disponente
revocare il fiduciario precedente e nominare il nuovo fiduciario, oppure  procedere con una nuova DAT. Tale nomina sostituisce la precedente.

Informazioni utili sulla stesura delle DAT


L'operatore dell'Ufficio di Stato Civile non prende parte alla stesura delle DAT né fornisce informazioni in merito al contenuto delle stesse.
Le DAT registrate nella Banca Dati Nazionale sono valide fino a che il disponente non decida di modificarle o revocarle.

Le Disposizioni anticipate di trattamento (DAT), conosciute anche come Testamento biologico, sono state introdotte nell’ordinamento giuridico italiano, con la Legge n. 219 del 22 dicembre 2017, in vigore dal 31 gennaio 2018. Il Ministero della Salute, con D.M. n. 168 del 10.12.2019, ha attivato la Banca Dati Nazionale per trasmettere le DAT.

Il Comune di Copparo (prima della Legge n. 219/2017), ha attivato, con delibera di Consiglio Comunale del 2011, un servizio di raccolta dei testamenti biologici.
Tale registro verrà mantenuto in quanto compatibile con la nuova normativa e quindi ai documenti depositati presso il Comune prima della data di entrata in vigore della legge, si applicano le nuove disposizioni normative e pertanto non devono essere ripresentati. 

 

DAT
Per Disposizioni anticipate di trattamento, si intendono gli atti con i quali una persona maggiorenne e capace di intendere e di volere (in previsione di una eventuale futura incapacità a prendere decisioni in autonomia e dopo aver acquisito adeguate informazioni mediche sulle conseguenze delle proprie scelte) esprime le proprie intenzioni in materia di trattamenti sanitari, il consenso o diniego rispetto a accertamenti diagnostici o scelte terapeutiche e l'eventuale nomina, con atto scritto, di una persona di fiducia che la rappresenti nel rapporto con il medico e gli ospedali.


Le Dat possono essere rese:

    •    tramite atto pubblico o con scrittura privata autenticata, entrambe da redigersi presso un notaio;
    •    tramite scrittura privata presso l'Ufficio di Stato Civile del proprio comune di residenza;
    •    tramite scrittura privata da consegnare direttamente presso le strutture sanitarie che abbiano regolamentato la raccolta delle DAT; 
    •    per i cittadini all’estero, presso gli Uffici Consolari italiani (nell’esercizio delle funzioni notarili).

Deposito delle DAT 

Per procedere al deposito delle DAT  è necessario fissare un appuntamento all’Ufficio Stato Civile al n. 0532 864603.

   
Costo
Il deposito delle DAT è gratuito..



Informazioni
L'interessato (disponente) deve presentarsi di persona insieme all'eventuale fiduciario (entrambi muniti di un documento d'identità valido.

Il fiduciario può accettare l'incarico tramite la sottoscrizione delle DAT oppure nomina e accettazione possono avvenire con atti successivi.

 
Il Fiduciario

Il fiduciario potrà rinunciare al proprio incarico comunicandolo al disponente con atto scritto. Sarà cura del disponente
revocare il fiduciario precedente e nominare il nuovo fiduciario, oppure  procedere con una nuova DAT. Tale nomina sostituisce la precedente.

Informazioni utili sulla stesura delle DAT


L'operatore dell'Ufficio di Stato Civile non prende parte alla stesura delle DAT né fornisce informazioni in merito al contenuto delle stesse.
Le DAT registrate nella Banca Dati Nazionale sono valide fino a che il disponente non decida di modificarle o revocarle.

Ultimo aggiornamento

08/06/2020