Divorzio

 

La sentenza passata in giudicato, viene trasmessa dal Tribunale che l'ha emessa all'Ufficio di Stato Civile del Comune di matrimonio il quale provvedera' a darne comunicazione ai Comuni di residenza degli sposi.
La possibilita' di passare a nuove nozze decorre dalla data dell'annotazione della sentenza sull'atto di matrimonio.

Si parla di :
"SCIOGLIMENTO DEL VINCOLO" quando il matrimonio è stato celebrato con rito civile,
"CESSAZIONE DEGLI EFFETTI CIVILI " per i matrimoni celebrati con rito religioso:
"ANNULLAMENTO DEL MATRIMONIO CONCORDATARIO" quando la sentenza è pronunciata da un Tribunale ecclesiastico e la Corte d’appello la dichiari efficace nel territorio dello Stato italiano (delibazione).

 

La sentenza passata in giudicato, viene trasmessa dal Tribunale che l'ha emessa all'Ufficio di Stato Civile del Comune di matrimonio il quale provvedera' a darne comunicazione ai Comuni di residenza degli sposi.
La possibilita' di passare a nuove nozze decorre dalla data dell'annotazione della sentenza sull'atto di matrimonio.

Si parla di :
"SCIOGLIMENTO DEL VINCOLO" quando il matrimonio è stato celebrato con rito civile,
"CESSAZIONE DEGLI EFFETTI CIVILI " per i matrimoni celebrati con rito religioso:
"ANNULLAMENTO DEL MATRIMONIO CONCORDATARIO" quando la sentenza è pronunciata da un Tribunale ecclesiastico e la Corte d’appello la dichiari efficace nel territorio dello Stato italiano (delibazione).

Ultimo aggiornamento

26/02/2020