Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies tecnici. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy    

SOPRALLUOGO AI CANTIERI DEL CONSORZIO DI BONIFICA

Sono in corso diversi interventi, con quattro cantieri in meno di un chilometro

Sopralluogo nella mattinata di mercoledì 18 novembre del Consorzio di Bonifica di Pianura di Ferrara, insieme al sindaco Fabrizio Pagnoni, nei cantieri aperti sul territorio di Copparo.
«In poco meno di un chilometro – ha affermato il presidente Franco Dalle Vacche, affiancato dal direttore generale Mauro Monti – abbiamo aperti e in via di apertura ben quattro cantieri, tutti particolarmente importanti per la tenuta e l’efficienza idraulica dell’area, oltre che per la sicurezza degli abitanti. Si tratta di interventi fondamentali per l’assetto del territorio e molto attesi dai cittadini e dalle aziende che insistono nel distretto».
Procedono i lavori per far fronte alle frane sul Canale Naviglio a Coccanile, secondo il programma di avanzamento per tratti. Nel primo tratto è terminata l’esecuzione del fondo in calcestruzzo, già consolidato, ed è in corso di ricostruzione della sponda con sasso e ghiaione, cui seguirà il getto in calcestruzzo, a completare il consolidamento dell’intera sezione trapezoidale. Si continuerà poi con le lavorazioni all’interno, per la presenza delle abitazioni, fino al ponte.
Il Consorzio vi ha investito 300mila euro; mentre a 200mila euro ammontano i costi per la realizzazione della nuova chiavica di Coccanile, che è in corso di accantieramento. Motivi di funzionalità ed economicità hanno fatto propendere per la costruzione di un nuovo manufatto all’avanguardia. La vecchia chiavica, peraltro tutelata, verrà ristrutturata e conserverà un valore storico e testimoniale, pur perdendo la funzione idraulica.
Sono già in fase di consegna alla ditta aggiudicataria i lavori di ripresa delle frane sul canale Naviglio a lato della via Ariosto e a lato della via Boccati.
La visita è poi proseguita in località Ponte San Pietro, per valutare la messa in sicurezza della sponda lungo via D. Bottoni.
 

Ultima modifica dei contenuti: 19/11/2020