Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies tecnici. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy    

Unione dei Comuni - la storia

Il territorio comprende i Comuni di Berra, Copparo, Formignana, Jolanda di Savoia, Ro e Tresigallo.
L'Unione dei Comuni Terre e Fiumi è un territorio che copre una superficie di 420 Kmq, con una popolazione complessiva di 37.046 abitanti; le frazioni sono 21.
Gli organi dell'Unione Terre e Fiumi sono la giunta formata dai Sindaci dei sei comuni; il presidente, nominato tra i componenti della giunta, il consiglio composto da 30 consiglieri nominati dai consigli comunali dei sei comuni dell'Unione e il presidente del consiglio, nominato dal consiglio dell'Unione.
L'Unione è un ente locale con autonomia statutaria nell'ambito dei principi fissati dalla Costituzione, dalle norme comunitarie, statali e regionali.
 

 

 

La storia, da associazione a unione
Nel novembre del 1999 i Consigli Comunali dei sei Comuni deliberano il Protocollo d'intesa per la costituzione dell'Associazione dei Comuni (legge regionale n. 3/1999).
Nel mese di dicembre dello stesso anno tutti i Comuni approvavano e sottoscrivono l'Atto Costitutivo dell'Associazione e il relativo Regolamento.
Il 9 febbraio 2000 il Presidente della Regione Emilia Romagna, (decreto n. 62 del 09/02/2000), dichiara istituita l'Associazione dei Comuni di Copparo, Berra, Jolanda di Savoia, Tresigallo, Formignana, Ro; Copparo è il Comune capofila.
In nove anni di esperienza associativa i Comuni membri hanno sottoscritto numerose convenzioni per la gestione associata di funzioni e servizi e sono state compiute significative esperienze di pianificazione - con il piano strategico ed il piano strutturale –, di collaborazione sociale e culturale – con i progetti Teatro ragazzi, Trasporto disabili, Osservatorio sulle Famiglie, Progetto Adolescenti – e progettato altre forme di estensione dei servizi associati. Il desiderio e la necessità di rafforzare l’esperienza associativa si sono concretizzati nel corso del 2009 con la decisione della Conferenza dei Sindaci di predisporre un progetto di riorganizzazione sovracomunale e successivamente di avviare il percorso di trasformazione da associazione a unione sottoponendo il progetto ai Consigli dei 6 Comuni membri. In seguito all’approvazione dei Consigli Comunali la Conferenza dei Sindaci ha individuato un gruppo tecnico incaricato di predisporre convenzioni, progetti di organizzazione, regolamenti ed ogni altro atto necessario alla nascita ed al raggiungimento della piena operatività dei servizi conferiti.
Il 1 dicembre 2009 si concretizza il passaggio da Associazione a Unione e si costituisce l'Unione dei Comuni Terre e Fiumi.

 

Ultima modifica dei contenuti: 21/06/2010